2015-02-16

ALBUM DO RADIO, I PERSONAGGI DELLA RADIO BRASILIANA DEGLI ANNI 50


Quelli che hanno iniziato l'ascolto della radio molto tempo fa ricorderanno tra le varie altre cose anche la curiosità, il desiderio di dare un volto alle voci che arrivavano da luoghi spesso molto lontani. A dare un volto a queste voci era la carta stampata. C'erano riviste specializzate che pubblicavano il palinsesto settimanale delle radio corredate anche di articoli con i foto dei presentatori e degli artisti più conosciuti. In Italia le pubblicazioni più conosciute erano il Radiocorriere che pubblicava addirittura le scalette della musica trasmessa dai due canali della filodiffusione, che, a pensarci bene, è stata l'antenata della radio on line e Sorrisi e Canzoni TV che aveva un taglio più giovanile e pubblicava i testi della canzoni del momento. Purtroppo di quella gran mole di materiale non mi è rimasto più nulla, chi avrebbe mai pensato che a distanza di quasi 50 anni sarebbero stati ottimi materiali da collezione ? In comoenso, sono in possesso di una bella pubblicazione brasiliana del 1951, un libricino intitolato "Album do radio" che contiene le fotografie e brevi biografie dei personaggi radiofonici più famosi dell'epoca. Si tratta di una pubblicazione edita  dalla "Revista do radio" che era l'equivalente del nostro Radiocorriere, solo che rifletteva una realtà molto più vasta di quella italiana con migliaia di radio grandi e piccole sparse in un territorio enorme. Dalle note in terza pagina si evince che l'album era una pubblicazione annuale e che questa era la seconda edizione ad essere stata pubblicata. Dalle brevi biografie si comprende questa variegata realtà radiofonica: Radio Tupì de Sao Paulo, Radio Guanabara, Radio Tamoio e tante altre che riflettono la vastità e la complessità culturale di questa nazione. Poi anche in Brasile è arrivata la TV di massa che tutto omologa. Tutt'oggi in Brasile esistono tantissime radio che ancora, eroicamente, lavorano in onde medie e corte, ma che sono solo un lontano ricordo di ciò che si poteva ascoltare su queste bande fino a non molti anni fa.






No comments: