2017-05-08

MACRON, THE LOUVRE'S SPEECH ON LONG WAVES



 
 Photographer: Balint Porneczi/Bloomberg

Una vecchia abitudine di chi pratica il radioascolto è quella di seguire gli eventi più importanti di uno stato attraverso le radio nazionali sulle varie bande di trasmissione. Con la disattivazione della radio pubblica francese in one medie e lunghe l'unico modo per seguire gli avvenimenti importanti d'oltralpe è ascoltare le onde lunghe dove sono rimaste attive le 3 importanti emittenti commerciali francofone RMC, RTL e Radio Europe 1 che pur appartenenti giuridicamente ad altri ambiti statali, sono per evidenza di cose "francesi" a tutti gli effetti. Il secondo turno delle elezioni presidenziali francesi. con tutti i risvolti geopolitici che ne derivano è stato l'avvenimento più importante di questo fine settimana e le tre emittenti sopra citate per tutto il giorno hanno seguito il dipanarsi degli eventi elettorali con lunghe dirette che sono arrivate ben oltre la mezzanotte per la proclamazione dei risultati ufficiali. Particolarmente capillare con ricchezza di collegamenti esterni e commenti la "tedesca" Radio Europe 1dalla cui trasmissione serale abbiamo tratto il "discorso del Louvre" di Emmanuel Macron risultato il vincitore della consultazione elettorale. Si tratta di un discorso di 10 minuti con il quale Macron ringrazia gli elettori e detta le linee guida dei suoi prossimi 5 anni all'Eliseo con il consueto "Vive la Republique, vive la France" finale. Da notare prima del discorso alcuni secondi dell'inno alla gioia tratto dal quarto movimento della sinfonia n. 9 di Ludwig Van Beethoven su testo dell'altro illustre tedesco Friedrich Schiller, inno ufficiale dell'Unione Europea.  Ricordiamo indine che Radio Europe 1 si ascolta con ottimo segnale sulla frequenza dei 183 KHz.



An old habit of listening to the radio is to follow the most important events of a state through national radios on the various broadcast bands. With the deactivation of French public radio on the  medium and long waves,  the only way to follow the major events of the France is to listen to the long waves where the three major French-speaking RMC, RTL and Radio Europe 1 broadcasters are still active, although legally To other state domains, are evidence of "French" things in all respects. The second round of French presidential elections. With all the geopolitical implications that came about it was the most important event of this weekend and the three broadcasters mentioned all day long followed the break-up of long-term electoral events that came far beyond midnight for the proclamation of Official results. Especially widespread with a wealth of external links and comments the "German" Radio Europe 1, from which we broadcast the Emmanuel Macron's "Louvre speech" evening, resulted in the winner of the electoral consultation. This is a 10-minute speech with which Macron thanks the voters and said the lines of his next five years at the Eliseo with the usual "Vive la Republique, lives in France" final. It should be noted before the speech a few seconds of the beginning to the joy taken from the fourth movement of symphony n. 9 by Ludwig Van Beethoven on the text of the other illustrious German Friedrich Schiller, the official hymn of the European Union. We remind you that Radio Europe 1 is listening with a good signal on the frequency of 183 KHz.
(Translate with google translator) 

No comments: