2017-05-07

KNOCK ON WOOD, RADIO DEAD IS ONLINE !


Chi di mestiere fa il musicista prima di leggere questo articolo può
toccare legno, ferro o qualisiasi altra cosa ritenga opportuna, perchè stiamo per parlare di una web radio che per "passare" i vostri brani ha stabilito un paletto ben preciso: dovete essere morti ! Potrebbe sembrare una battuta o la solita notizia bufala eppure "Radio Dead" esiste davvero con tanto di programmazione, speakers logo e una playlist di primordine. Si tratta di una webradio raggiungibile SU QUESTO LINK nata da un'idea di Steve Penk, noto speaker britannico che vanta un curriculum di tutto rispetto avendo lavorato per le principali emittenti dell'isola comprese Capital e Virgin Radio. Le regole di programmazione di un brano sono molto semplici: il cantante, il musicista, o almeno uno dei componenti di un gruppo musicale deve essere passata a miglior vita. Il brano viene trasmesso e contestualmente lo speaker annuncia anche la data della morte dell'artista. Ovviamente si tratta di una gran furbata per focalizzare l'attenzione su una radio che altrimenti rischierebbe di condonfersi con le altre migliaia che  trasmettono "oldies", perchè alla fine di questo si tratta. Molti musicisti, miti di diverse generazioni, ormai sono scomparsi chi in età avanzata, chi per incidenti vari di percorso, l'anno 2016 con molte morti eccellenti, è stato particolarmente funesto, quindi perchè non creare un marchio riconoscibile per una nuova web radio ? "The immediate perception of this radio station, before listening to it, might be that it's in bad taste, but the reality is a joyous radio station celebrating the music of so many brilliant artists who are sadly no longer with us" ha dichiarato in una intervista Steve Penk. Un'ideuzza semplice ed efficace, confezionata con un logo che strizza l'occhio alle paure recondite e al desiderio di esorcizzare la morte che alberga in ognuno di noi (ricordate il cavaliere che gioca a scacchi con la morte nel "Settimo sigillo" di Bergman ?), e il gioco è fatto, semplice ed efficace, visto che anche noi ne stiamo parlando. Per i più curiosi abbiamo anche registrato un annuncio con l'identificazione della stazione.



Anyone who work as the musician before reading this article can touch wood, iron or whatever else he thinks fit, because we are talking about a web radio that to "pass" your tracks has established a very precise palette: you have to be dead! It may sound like a joke or the usual fake news, yet "Radio Dead" really has a lot of programming, logo speakers and a playlist . This is a web radio accessible on THIS LINK from an idea by Steve Penk, a well-known British speaker who has a respectable curriculum since working for major island broadcasters including Capital and Virgin Radio. The programming rules of a song are very simple: the singer, the musician, or at least one of the members of a music group must be brought to  better life. The song is transmitted and at the same time the speaker also announces the date of the death of the artist. Obviously this is a great deal to focus attention on a radio that would otherwise risk losing to the other thousands who send "oldies", because at the end of this it is. Many musicians, myths of several generations, have disappeared in the old age, who for the various road accidents, the year 2016 with many excellent deaths, has been particularly troublesome, so why not create a recognizable brand for a new web radio? "The immediate perception of this radio station, before listening to it, might be that it's in bad taste, but the reality is a joyous radio station celebrating the music of so many brilliant artists who are sadly no longer with us," he said in An interview with Steve Penk. A simple and effective idea, packed with a logo that reminds the eye of the dreaded fears and the desire to exorcise the death that dwells in each of us (remember the knight who plays chess with death in Bergman's "Seventh seal" ?), And the game is done, simple and effective, since we are also talking about it. For the most curious we also recorded an announcement with station identification.
(Avvertenza per i puristi della lingua inglese: il testo è stato tradotto con google translator)

No comments: