2016-05-24

VINTAGE AUDIOCLIP, RADIO RSA, THE VOICE OF SOUTH AFRICA


Per diversi decenni Radio RSA, The Voice of South Africa, è stata l'emittente africana con un servizio per l'estero all'altezza dei grandi broadcaster mondiali. Aveva una programmazione in numerose lingue africane e non e costituiva un formidabile strumento di propaganda del regime razzista di Pretoria da sempre alle prese con il boicottaggio internazionale a tutti i livelli. La programmazione tendeva ovviamente a presentare una immagine rassicurante del Sud Africa e i programmi avevano toni decisamente soft rispetto alla dramamtica situazione interna caratterizzata dal sistema dell'apartheid nei confronti delle varie etnie autoctone del suo vasto territorio. Le trasmissioni di radio RSA per l'estero, controllate dal Dipartimento per l'Informazione, creato nel 1948 dal National party, iniziarono nel 1996 e terminarono nel 1992 alla fine del regime di apartheid. Un notevole spazio veniva dedicato ai contatti con gli ascoltatori e agli appassionati del radioascolto e i rapporti di ricezione venivano puntualmente confermati con suggestive QSL card, adesivi e materiali informativi sul SUD Africa. In particolare era molto bella la bandierina della stazione che fa ancora bella mostra dis e nelle collezioni dei dxers di tutto il mondo. Altrettanto suggestivo il segnale d'intervallo che apriva le trasmissioni di radio RSA che vi riproponiamo in questa clip audio registrata nella seconda metà degli anni 70.

Radio RSA: The Voice of South Africa was the international broadcasting service of the Republic of South Africa. It was run by the South African Broadcasting Corporation from its inception on 1 May 1966 until its demise in 1992 following the end of the apartheid era. Radio RSA broadcast news and opinion programming, which was often propaganda aimed at defending the apartheid regime and demonizing its opponents, like the African National Congress.

2016-05-23

AUDIOCLIP ITALIAN BROADCASTING CORPORATION


Le onde corte non ufficiali italiane registrano da qualche tempo l'eccellente ritorno della IBC, Italian Broadcasting Corporation, attiva negli anni 80 con una programmazione destinata agli appassionati del radioascolto  e con una attenta politica QSL. IBC va ad affiancare l'attività on air di Radio Europe e Marconi Radio International, emittenti più o meno con le stesse caratteristiche che costituiscono la risposta italiana (di qualità) rispetto ai pirati del nord Europa. IBC ha tra l'altro ripreso la collaborazione in voce con il noto dxer milanese Dario Monferini, editore di PlayDX, che conduce un proprio spazio informativo dedicato al radioascolto. Proprio a questo programma e all'identificazione dell'emittente si riferisce questa clip audio registrata il 10 maggio 2016 sulla frequenza di 6970 KHz con una trasmissione modulata in USB.

The unofficial italian radio IBC, Italian Broadcasting Corporation, broadcast on short wave, USB mode, on 6970 KHz.

2016-05-22

WEEKLY TIPS FROM ROBERTO PAVANELLO

  


   828 17/5 22.45 Hit FM - Terrasa SS ID e MX buono
   900 15/5 10.15 RAI R. 1 - Milano IT NX reg. Lombardia ottimo
   999 15/5 10.15 RAI R. 1 - Torino IT MX vergognoso
  1134 16/4 21.55 COPE - Pamplona SS ID e pubblicità locale buono
  1566 21/5 23.45 Vahon FM - Den Haag Indostano MX buono
                                   Dutch ID e MX buono
  3320 21/5 23.20 R. Sonder Grense - Afrikaans talk suff.
  4765 21/5 23.30 R. Tajikistan - Dushambe Tagico MX buono
  4835 16/5 20.05 VL8A - Alice Springs EE MX suff.
  4885 21/5 23.00 R. Clube do Parà - Belem PP calcio buono
  4950 21/5 23.05 R. Nac. Angola - Luanda PP NX suff 
  5940 21/5 22.50 Voz Missionaria - Camboriu PP MX buono
  6040 21/5 22.55 R. B2 - Curitiba PP MX suff.
  6070 22/5 08.50 R. Goldrausch -  goldrausch6070@yahoo.de 
                                    Tedesco ID e MX buono
  6090 21/5 23.10 Caribbean Beacon - Anguilla EE predica buono
  6285 16/5 20.15 R. Batavier -  radionorthcoast@live.nl EE ID e MX 
                                   buono
  6295 16/5 19.55 Hitmix -  hitmix58@gmx.de EE ID e MX buono
  6305 21/5 23.35 R. Johnny Tobacco -  corsnoek9422@gmail.com EE 
                                    ID e MX buono
  7300 22/5 08.40 R. Bandido -  bandidoradio@gmail.com EE ID e MX 
                                    buono
  7590 18/5 17.05 R. Latino -  radiolatino@live.com IT ID e MX buono
 7700U 18/5 19.50 Marconi R. Int. - 
                                   marconiradiointernational@gmail.com EE ID e MX 
                                  buono
  7850 21/5 23.25 CHU - Ottawa EE/FF ID e pip pip buono
  9265 21/5 23.15 WINB - Red Lion EE talk buono
      

AUDIOCLIP, MARCONI RADIO INTERNATIONAL 7700 KHz

Ci sono pirati e pirati. Anche fra le emittenti non ufficiali presenti on air sulle onde medie e corte comincia a prendere piede la produzione e la trasmissione di contenuti destinati al potenziale target degli appassionati del radioascolto al posto degli interminabili pistolotti musicali non stop di vario genere proposti senza senza soluzione di continuità e alla lunga discretamente pallosi. Certo, produrre un programma piuttosto che assemblare una playlist presuppone che a monte ci siano competenze specifiche e voglia di fare, ma qualcosa anche in ambito piratesco comincia a delinearsi, Mi riferisco nel caso specifico a Marconi Radio International, presenza non ufficiale discreta ma continua sulle onde corte, on air da moltissimi anni e sempre con un occhio di riguardo agli appassionati del radioascolto ai quali dedica molti degli spazi della propria programmazione, come ad esempio nella trasmissione del 18 maggio dedicata in gran parte alla posta degli ascoltatori. Segnale abbastanza buono, modulato in USB  sulla frequenza dei 7700 KHz, Questala clip audio con l'identificazione a chiusura della trasmissione.


2016-05-20

WORLD RADIOFAX STATIONS

STATIONCountryCALLSIGNFREQUENCY
CHARLEVILLEAUSTRALIAVMC2628 kHz, 5100 kHz, 11030 kHz, 13920 kHz, 20469 kHz
WILUNAAUSTRALIAVMW5755 kHz, 7535 kHz, 10555 kHz, 15615 kHz, 18060 kHz
RIO DE JANEIROBRAZILPWZ12665 kHz, 16978 kHz
HALIFAX, NOVA SCOTIACANADACFH4271 kHz, 6496.4 kHz, 10536 kHz, 13510 kHz
VALPARAISO PLAYA ANCHACHILECBV4228.0 kHz, 8677.0 kHz, 17146.4 kHz
BEIJING (PEKING)CHINABAF5526.9 kHz, 8121.9 kHz, 10116.9 kHz, 14366.9 kHz, 16025.9 kHz, 18236.9 kHz
TAIPEICHINABMF4616 kH, 8140 kHz, 13900 kHz, 18560 kHz
HAMBURGGERMANYDDH3855 kHz, 7880 kHz, 13882.5 kHz
ATHENS GREECESVJ4481 kHz, 8105 kHz
KYODO NEWS AGENCYJAPANJJC4316 kHz, 8467.5 kHz, 12745.5 kHz, 16971 kHz, 17069.6 kHz, 22542 kHz
TOKYOJAPANJMH3622.5 kHz, 7795 kHz, 13988.5 kHz
SEOULKOREAHLL23585 kHz, 5857.5 kHz, 7433.5 kHz, 9165 kHz, 13570 kHz
MURMANSKRUSSIARBW5336 kHz, 7908.8 kHz, 10130 kHz
BANGKOKTHAILAND HSW647395 kHz
NORTHWOODUKGYA2618.5 kHz, 4610 kHz, 8040 kH, 11086.5 kHz
KODIAK, ALASKAUSANOJ2054 kHz, 4298 kHz, 8459 kHz, 12412.5 kHz
PT. REYES, CALIFORNIAUSANMC4346 kHz, 8682 kHz, 12786 kHz, 17151.2 kHz, 22527 kHz
HONOLULU, HAWAIIUSAKVM9982.5 kHz, 11090 kHz, 16135 kHz
NEW ORLEANS, LOUISIANAUSANMG4317.9 kHz, 8503.9 kHz, 12789.9 kHz, 17146.4 kHz
BOSTON, MASSACHUSETTSUSANMF4235 kHz, 6340.5 kHz, 9110 kHz, 12750 kHz

RADIOFAX VMC CHARLEVILLE, AUSTRALIA, 11030 KHz


Immagine ricevuta alle 19.30 UTC dalla stazione radiofax VMC di Charleville, Australia, alle 19.15 UTC del 20 maggio 2016 sulla frequenza di 11030 KHz.

Image received at 19:30 UTC from VMC, Charleville radiofax  Station, Australia, at 19.15 UTC on 20 May 2016 on the frequency of 11030 KHz.


THE VOICE OF INDONESIA, BROADCASTING SCHEDULE

Lo schedule di trasmissione di Voice Of Indonesia.

FREQUENCIA AL DIA, ON LINE THE NEW EPISODE




Dino Bloise ha messo in rete la puntata n. 483 del suo ottimo programma DX "Frequencia al dia"





En esta emisión: Bolivia | ¿Qué es un Sistema Fotovoltaico? Informe con ENERGÉTICA. Además: Gustavo Luna: Estados Unidos - Cable Pierde Audiencia | Miguel Á. Reyes: México- 40 Años de Radio Nicolaita | Ruben W. Suárez: Uruguay – Ley de Medios | Daniel Silva: Chile - Subtel: 70% Son Usuarios de Internet | Mariana Torres: Frecuencia Análisis | Luís G. Loyola: El Informe Diexista de Manuel Méndez | Francisco Oviedo: Ecuador - Telecomunicaciones en la Economía | Pedro F. Arrunátegui: El Informe Chasqui DX. -Síguenos en Facebook | Twitter | Programas DX: www.programasdx.com/frecuencialdia | Nuestro correo electrónico: frecuenciaaldia[at]hotmail.com | Horarios y Frecuencias: www.programasdx.com/frecuencialdia_horarios.htm | Dino Bloise / Frecuencia Al Día 2016 © Todos los derechos reservados. [No. 483, Mayo 20, 2016] Actualizado mayo 19, 2016 - 18:00 UTC.

2016-05-19

VINTAGE QSL CARD. EIAR 2RO ANNO 1937



Qualche tempo fa girovagando su internet ho visto che su ebay era stata messa in vendita una QSL card della stazione in onda corta dell'EIAR 2RO 3, spedita da Roma, a conferma di un rapporto d'ascolto ricevuto da New York, nei primi mesi del 1937. Visto che il prezzo di partenza non era proibitivo  ho fatto una piccola offerta di rilancio tanto per provare, sicuro che alla fine ci sarebbero state offerte più sostanziose. Invece, alla fine, con mia somma sorpresa, sono stato l'unico a fare un'offerta, evidentemente il pezzo non è cosi raro e in mattinata ho ricevuto questa suggestiva cartolina di conferma, tornata in Italia dopo quasi 80 anni. I dati di conferma del rapporto sono riportati in inglese sul frontespizio della cartolina insieme al logo dell'EIAR, il call della stazione 2RO e l'immancabile fascio littorio. Sul retro è invece riportato lo schedule delle trasmissioni destinate all'estero sulle frequenze in onda corta di 11810 e 9635 KHz. L'affrancatura è stata fatta con francobolli riportanti l'effige di re Vittorio Emanuele III e il tmbro postale recante la data del 23 febbraio 1937 è perfettamente visibile. Insomma un bell'oggetto da collezione che ricorda la prestigiosa presenza della radiofonia italiana in onda corta.

2016-05-18

QSL CARD FROM THE VOICE OF INDONESIA, 9525 KHz






Grazie a Facebook finalmente sono riuscito ad ottenere una QSL cartacea dalla Voice of Indonesia. Il 17 marzo 2016 dopo aver registrato la trasmissione in lingua spagnola sui 9525 KHz ho inviato un rapporto d'ascolto in inglese e un file mp3 con gli ultimi minuti di quella trasmissione sulla pagina Facebook dell'emittente internazionale indonesiana sottolineando il fatto che nel corso degli anni avevo scritto diverse  volte alla loro redazione senza mai ottenere risposta. Dopo qualche minuto, sempre via Facebook. sono stato ringraziato per l'invio del rapporto e mi è stato detto che presto avrebbero inviato la loro conferma che è arrivata ieri dopo poco più di 2 mesi dall'invio del rapporto. Quindi grazie alla redzione di The Voice of Indonesia e grazie a Facebook, messo sempre più utilizzato per contattare in tempi rapidi le emittenti radio. The Voice of Indonesia mantiene il suo servizio per l'estero in varie lingue tra le quali Inglese, Francese, tedesco e spagnolo. La frequenza classica per l'ascolto in Europa è quella dei 9525 (in realtà 9526) KHz con una potenza irradiata di 250 KW. Per la cronaca l'indirizzo postale dell'emittente è: 
Jl. Medan Merdeka Barat 4-5, 4th floor, Jakarta 10110 Indonesia.

The voice of Indonesia, spanish language broadcast on 9525 KHz, confirm with QSL card via airmail in two months. The report on the Spanish  was sent through the Facebook page of the radio.

2016-05-17

QSL CARD FROM ALL INDIA RADIO HYDERABAD, 4800 KHz




All India Radio non smentisce la sua politica QSL caratterizzata nella maggior parte dei casi da una grande rapidità. Tradizionali QSL card cartacee a fronte di rapporti d'ascolto inviati via email o attraverso i report form sul loro sito istituzionale, come è avvenuto anche in questo caso. Come molti ricorderanno qualche tempo fa dalla stazione AIR di Hyderabad operante sulla frequenza dei 4800 KHz, banda dei 60 metri è andata in onda una trasmissione speciale, al di fuori dei normali orari di programmazione, in lingua telegu, in occasione di un festa religiosa. L'inconsueta trasmissione aveva suscitato un certo interesse a causa dell'incerta attribuzione dell'identificazione, visto che ben pochi in Italia sono esperti dell'idioma telegu. Il mistero era stato tuttavia risolto nel giro di poche ore proprio dai dxers indiani che avevano segnalato questa trasmissione over time di AIR. Dall'ascolto è scaturito un rapporto di ricezione inviato come già detto attraverso il form del sito di All India Radio il cui indirizzo, insieme a quello postale, è ben visibile sulla cartolina, ricevuta in poco più di 2 mesi. 


AIR Hyderabad, 4800 KHz confirm with QSL CARD in 2 months a reception report sent via  official site. 

2016-05-16

RADIO DX FROM AUSTRALIA, COMING SOON ON SHORTWAVE.


A quanto pare entro breve tempo l'Australia avrà un nuovo segnale in onde corte. Si tratta di RadioDX che inizierà a trasmettere da Sydney sulle frequenze di 5045 e 3210 KHz con 1 KW di potenza. La programmazione di questa radio, già da tempo operante via internet, è orientata principalmente verso la cosidetta musica alternativa,  dando voce a tutti quei musicisti indipendenti che operano al di fuori delle majors che dominano il mercato. Secondo le prime notizie in rete i responsabili dell'emittente sarebbero molto interessati ai futuri rapporti d'ascolto. Molto probabilmente l'ascolto alle nostre latitudini non sarà molto agevole e tutto dipenderà dagli orari di trasmissione. La buona notizia sta nel fatto che in un periodo in cui si sta verificando un fuggi fuggi generale dalle bande di radiodiffusione, qualcuno con le idee chiare in fatto di target e di programmazione  decide in controtendenza di utilizzare questo desueto mezzo di trasmissione per diffondere dei contenuti al di fuori delle logiche comemrciali correnti. 
Questo il sito dell'emittente: http://www.radiodx.com.au/

RadioDX from Australia will begin soon to broadcast on the shortwave frequencies of 5045 and 3210 KHz with a program of alternative and ethnic music composed and performed by independent musicians.

2016-05-15

AUDIOCLIP, RADIO FREE ASIA IN TIBETAN LANGUAGE


Le trasmissioni radiofoniche in lingua tibetana sono forse le più disturbate al mondo. Lo spietato jamming del regime di Pechino colpisce inesorabilmente tutte le trasmissioni che fanno capo alle opposizioni all'occupazione cinese del Tibet. Il jamming radiofonico e il blocco su internet vengono effettuati anche sulle emissioni destinate alla Cina effettuate in altre lingue. In questo caso possiamo ascoltare la trasmissione in tibetano con ottimo segnale e buona qualità del suono perche la trasmissione avviene attraverso i relativamente vicini a noi ripetitori ubicati in Kuwait e il jamming  sicuramente molto forte in Cina, non viene percepito dalle nostre parti, come accade invece per altri trasmettitori. La clip audio è tratta dalla trasmissione in tibetano delle 22.00 UTC sulla frequenza dei 12035 KHz.


WEEKLY TIPS FROM ROBERTO PAVANELLO


 828 14/5 08.30 Z100 Milano - z100milano@ondemedie.am IT ID e 
                                  MX buono 
 1044  9/5 21.55 R. Valladolid - SS ID e pubblicità locale buono
 1431 14/5 22.55 R. Sawa - Gibuti Arabo MX buono
 1530 11/5 20.30 VoA - Sao Tome' EE NX suff.
 1548 11/5 20.25 Gold - London EE ID e MX buono
 3320 14/5 23.05 R. Sonder Grense - Meyerton Afrikaans talk suff.
 3330 14/5 03.30 CHU - Ottawa EE/FF ID e pip pip buono
 4875 14/4 23.25 R. Dif. Roraima - Boa Vista PP calcio suff.
 5890 11/5 19.50 R. Batavia - radiobatavia@hotmail.com EE ID e MX
                                   suff.
6005 15/5 08.50 R. Mi Amigo - info@radiomiamigo.es EE ID e MX 
                                   buono
6090 11/5 20.20 FRCN - Kaduna Hausa MX afro suff.
6150 14/5 16.25 R. Europa 24 - Datteln Tedesco ID e MX buono
6205 14/5 19.05 Coast FM - islandmediatenerife@gmail.com EE ID e 
                                   MX buono
6226 14/5 23.20 R. Odynn - shortwaveman@gmail.com EE ID e MX 
                                   buono
6230 15/5 08.30 R. Casanova - radiocasanova@hotmail.com EE ID e
                                   MX buono
6265 14/5 15.20 R. Telstar - dutchradio48@hotmail.com EE ID e MX 
                                   buono
6285 14/5 15.35 R. Focus Int. - focus@live.co.uk EE ID e MX buono
6300 10/5 19.30 R. Mazda - radiomazda@hotmail.com EE ID e MX 
                                   buono
6920 14/5 15.40 Key Channel R. - keyradioam@gmail.com EE MX LA
                                    buono
 6970 10/5 18.30 IBC - ibc@europe.com IT MX buono
 9390  9/5 19.50 R. Thailand - Bangkok EE web adresse buono 
 9525  8/5 17.00 Voz de Indonesia - Jakarta SS NX buono
 9570 14/5 18.30 Madagascar World Voice - Russo predica buono
 9645 14/5 23.30 R. Bandeirantes - Sao Paulo calcio buono
10000 14/5 15.55 Italcable - Viareggio IT MX e ora buono
11725 12/5 20.15 R. New Zeland Int. - Wellington EE NX buono
11735  8/5 17.05 Zanzibar BC - Swahili MX buono
11765 11/5 20.10 R. Deus è Amor - Curitiba PP Satanasso è un cattivo
                                  buono
12120 14/5 15.30 KTWR - Guam EE ID e predica buono
13580  8/5 17.45 Bangladesh Betar - Dhaka EE ID e NX buono
15345 14/5 23.10 R. Nacional - Buenos Aires SS intervista buono
17660 14/5 15.50 Saudi Int. R. - Riyadh FF predica islamica buono

PODCAST "FREQUENCIA AL DIA" CON DINO BLOISE




E' in rete la nuova puntata dell'ottimo programma DX in lingua castigliana "Frequencia al dia" prodotto e presentato dal dxer Dino Bloise ottimo professionista della radio. Buon ascolto.

Listen to the podcast of "Frequencia al dia" by Dino Bloise.




May 12, 2016 11:00 AM PDT
En esta emisión: Estados Unidos | La Falla de San Andrés. Informe con Jorge Miramontes. Además: Eusebio Sánchez: Francia - Orange Francia Apagará su Red PSTN | Luís Valderas: Chile: Velocidad Mínima Internet | Gustavo Luna: TV de Paga sin Decodificador | Luís G. Loyola: El Informe Diexista de Manuel Méndez | Ruben W. Suárez: Uruguay – Guía de Radios Comunitarias | Miguel Á. Reyes: México - Cadena RASA Cumple 60 Años Al Aire | Mariana Torres: Frecuencia Análisis | José M. Romero: El Informe Diexista Valencia DX. -Síguenos en Facebook|Twitter|YouTube| Programas DX: www.programasdx.com/frecuencialdia | Nuestro correo electrónico: frecuenciaaldia[at]hotmail.com | Horarios y Frecuencias: www.programasdx.com/frecuencialdia_horarios.htm | Dino Bloise / Frecuencia Al Día 2016 © Todos los derechos reservados. [No. 482, Mayo 13, 2016] Actualizado mayo 12, 2016 - 18:00 UTC. -Frecuencia Al Día-

2016-05-14

PY0NY SPECIAL CALL FERNANDO DE NORONHA ISLAND


Per commemorare i 75 anni di vita dell'Aeronautica militare brasiliana PY4NY operatore Janio di Belo Horizonte, Minas Gerais ha ottenuto il nominativo speciale PY0NY e da questo fine settimana sta operando dall'arcipelago di Fernando de Noronha, possedimento brasiliano nell'Oceano Atlantico, ubicato a circa 350 Km dalle coste dello Stato di Pernambuco. Con il supporto logistico della locale base aerea la stazione opererà sulle varie bande amatoriali fino al giorno 23 maggio 2016. La QSL va richiesta solo per via diretta all'indirizzo di PY4NY, non è prevista la conferma via bureau. Bisogna inviare SASE e 2 dollari USA, prezzo più che onesto per una spedizione per posta ordinaria. La referenza IOTA dell'arcipelago è SA-003. Dal 1501, anno della sua scoperta, fino ai giorni nostri l'arcipelago ha subito una lunga serie di occupazioni da parte di francesi, olandesi e inglesi, fino alla definitiva acquisizione da parte del Portogallo che provvide alla sua fortificazione e infine, con l'indipendenza del 1822, del Brasile. La storia delle telecomunicazioni dell'arcipelago di Fernando de Noronha è stata fatta in gran parte dagli italiani dell'Italcable presenti in quel nodo strategico della comunicazione via cavo fin dal 1925. Nel 1938 grazie a un accordo con Brasile e Francia fu posato un cavo transatlantico per il collegamento diretto con il paese d'oltralpe.
Un cartello turistico ricorda l'attività di Italcable.
Il 12 ottobre 1947, dopo il disastro bellico della seconda guerra mondiale vennero ripristinati i collegamenti con il Sud America ed inaugurato un nuovo collegamento tra Fernando de Noronha e Buenos Aires. Una località dell'isola, dove nel 1925 furono inaugurate le prime installazioni della compagnia, porta tutt'ora il nome di "Vila Da Italcable".  Dagli anni 80 l'arcipelago è stato trasformato in una oasi naturale protetta e un grande flusso di turisti visita annualmente queste isole caratterizzate dal clima subtropicale e scenari mozzafiato.

I invite the amateur friends from all over the world to join the activation. The operation will be performed on the bands 80m to 10m besides possible experiences on 160m. The operating modes are Phone, CW (not QRQ), RTTY and digital modes (PSK31, 63). The operation will be done with own resources, homemade antennas. The objectives of this trip are the confraternization with local friends, sightseeing and amateur radio activity. Perfect!! 

2016-05-10

AUDIOCLIP. EP5MKN, IRAN


Ottimo segnale e affollato pile up internazionale per la stazione amatoriale iraniana EP5MKN, operatore Majid dalla città di Mashhad nel nordest del paese.  La stazione ha operato nel pomeriggio di domenica 8 maggio 2016 sulla banda dei 20 metri. Per molto tempo i segnali amatoriali da questo country sono stati piuttosto rari, ma negli ultimi due anni si è notata una maggiore presenza on air del prefisso EP, sia da parte di operatori locali che da qualche spedizione DX. Nello stesso pomeriggio di domenica almeno due altre stazioni operavano dall'Iran per la gioia dei corrispondenti e degli ascoltatori da tutto il mondo. Questa la clip audio dell'ottimo segnale di EP5MKN.

Strong signal from EP5MKN from the city of Mashhad in the north east region of Iran,

2016-05-09

9 MAGGIO 1978, IN RICORDO DI PEPPINO IMPASTATO


Vi riproponiamo un breve post di 8 anni fa quando in occasione del trentesimo anniversario della morte di Peppino Impastato il quotidiano "Liberazione" pubblicò un interessante libro sull'esperienza di Peppino Impastato a Radio Aut.
30 anni fa, il 9 maggio del 1978, Peppino Impastato veniva assassinato dalla mafia. Un libro proposto dal quotidiano "Liberazione" ripercorre con documenti e racconti, l'opera di controinformazione di Peppino impastato e dei suoi compagni di Radio Aut. Oltre ai contributi di Peppino Impastato, il libro raccoglie interventi di Salvo Vitale, Paolo Arena e Andrea Bartolotta e ricostruisce minuziosamente i notiziari della radio. Un esempio di giornalismo vero, e già solo per questo rivoluzionario.
Info tratta dal quotidiano "Liberazione" che il giorno 9 maggio metterà in vendita il libro in edicola al prezzo di 6,00 euro.
Altre notizie, foto e audiclp su Peppino Impastato e Radio Aut su http://www.peppinoimpastato.com/
 Migliaia di persone si sono ritrovate in corso Vittorio Emanuele, a Terrasini, pochi chilometri a est di Palermo, dove si trovava la sede di Radio Aut. La Radio Aut di Peppino Impastato, ucciso dalla mafia, dalla mafia di don Tano Badalamenti, la notte dell'8 maggio di trent'anni fa. Impastato fu rapito, pestato, legato e poi fatto saltare col tritolo sui binari del treno. Prima parlarono di suicidio; poi, di fronte all'assurdità di quell'ipotesi, di un attentato finito male.
Tutti sapevano la verità: tutti sapevano che la mafia lo voleva morto. Ma la verità giudiziaria è arrivata solo 23 anni dopo: Tano Badalamenti, il mandante fu condannato all'ergastolo e Vito Palazzolo, braccio destro di Badalamenti, a trent'anni.
Ieri, a distanza di tanti anni, migliaia di ragazzi provenienti da tutta Italia, hanno percorso l'ultimo tragitto compiuto da Impastato quella notte. Il tragitto di chi ha scelto di seguire la strada dell'antimafia pagando quella scelta con la morte. Un percorso carico di significati, dunque. Un modo per riprendere quel cammino esattamente dal punto in cui era stato brutalmente interrotto.
Tra i ragazzi arrivati c'era anche Luisa Impastato, nipote di Peppino, che ha passato la giornata a distribuire fiori ai manifestanti. E il fratello Giovanni: «Fra Terrasini e Cinisi - ha dichiarato commosso - non si era mai vista una manifestazione antimafia così grande». «E' un giorno di ricordo e di festa - ha aggiunto Giovanni, con al suo fianco la moglie Felicia - Sto vedendo migliaia di persone». Ed ancora: «Non ho sentito Veltroni, e mi dispiace che oggi non sia qui, credo che abbia ritenuto opportuno non partecipare perchè rispetto all'anno scorso qualcosa è cambiato». Non c'era Veltroni ma c'era tanta altra gente. 
E c'era Don Luigi Ciotti: «Anche i bambini - ha detto il prete di Libera - possono fare qualcosa contro la mafia: possono, con l'aiuto dei loro insegnanti, conoscere la storia e le persone che l'hanno combattuta, come Peppino Impastato e Mauro Rostagno. Il suo punto di riferimento - ha sottolineato Don Ciotti - era un torinese trapiantato in Sicilia, Mauro Rostagno, anche lui assassinato da quella mafia che denunciava attraverso un'emittente televisiva». Tra i presenti anche l'ex presidente dell'antimafia Francesco Forgione, il sindaco di Cinisi, Salvatore Palazzolo, che ha annunciato che «l'aula del consiglio comunale sarà intitolata Peppino Impastato. Sono molto contento - ha aggiunto il primo cittadino - della riuscita della manifestazione per il trentennale. Finalmente Cinisi sarà conosciuto come il paese di Peppino Impastato e non quello del boss Badalamenti». 
E mentre le migliaia di persone sfilavano verso Cinisi, una radio, Primaradio, mandava in onda la musica e le parole di Impastato: Donovan, Fabrizio De Andrè, Pink Floyd e Guccini, intervallati da frammenti di «Onda Pazza», la trasmissione nella quale Cinisi diventava Mafiopoli, il corso Umberto I era corso Luciano Liggio, il sindaco Gero Di Stefano era Geronimo Stefanini e Gaetano Badalamenti era Tano Seduto. Insomma, il repertorio di denuncia di Peppino Impastato che tanto irritava e preoccupava i mafiosi.
 Da.Va.

SOURCE: WWW.LIBERAZIONE.IT
10/05/2008


2016-05-08

EN CONTACTO, TRASMISSIONE DEDICATA AI 55 ANNI DI RADIO HABANA CUBA




IL Primo Maggio Radio Habana Cuba ha compiuto il suo 55 compleanno. All'evento l'emittente cubana ha dedicato un programma in diretta concomitante con la tradizionale grande manifestazione dei sindacati nel giorno internazionale del lavoro. All'evento abbiamo già dedicato un post in tempo reale
molto apprezzato. Vogliamo ritornare oggi sull'argomento perchè il programma "En contacto" dell'emittente internazionale cubana ha dedicato una buona parte della trasmissione al proprio compleanno con interessanti informazioni, testimonianze e interessanti audio. Il link del podcast della trasmissione è stato segnalato in Italia dal dxer Dario Monferini. In aria dal 1961 l'emittente cubana fu fortemente voluta da Fidel Castro che intendeva dare cosi una voce internazionale alla rivoluzione che mise fortemente in discussione l'assetto geopolitico dell'intera America Latina. Nei decebbi successivi l'emittente divenne il punto di riferimento dei partiti di sinistra e dei movimenti  rivoluzionari  del continente e fu nel bene e nel male una voce dissonante all'interno del panorama informativo delle Americhe. In occasione dei 55 anni dell'emittente Radio Habana ha bandito un concorso a premi con scadenza al 31 dicembre 2016 nel quale si chiede agli ascoltatori di commentare il lavoro informativo svolto nel corso degli anni. E' disponibile anche una QSL commemorativa speciale per celebrare questo evento. 

2016-05-06

PROGRAMMI DX, FREQUENCIA AL DIA



-Frecuencia Al Día- En esta emisión: Costa Rica | Fijan Fecha Para Apagón Analógico De La TV. Informe con Francisco Oviedo. ________________________________________
Además: Gustavo Luna: Los Smartphones Tienen FM | Francisco Páez: Boletín DX de la Radioafición | El Mercado Mundial de Smartphones | Daniel Silva: Perú - Tecnología en 2016 | Miguel Á. Reyes: México - Guillermo González Camarena | Alonso Mostazo: Pronóstico de la Propagación HF | Franklin Veloz: Rep. Dom – Hogares Conectados | Luís Valderas: Chile – Conexiones de Alta Velocidad | Mariana T
orres: Frecuencia Análisis | José M. Romero: El Informe Diexista Valencia DX. 

2016-05-05

AUDIOCLIP. JD1BMH. OGASAWARA ISLANDS


le antenne di JD1BMH
L'arcipelago delle  isole Ogasawara è un gruppo di 30 isole dalle caratteristiche tropicali o subtropicali situato a circa 1000 Km a sud est di Tokyo da cui dipendono dal punto di vista amministrativo. In virtù della posizione strategica, più o meno a metà strada fra Saipan e l'arcipelago del Giappone, nel corso della seconda guerra mondiale le isole costituirono una cinta difensiva fortificata per il nucleo territoriale centrale dell'impero nipponico  e al termine del conflitto furono militarmente occupate dalle truppe statunitensi che ne mantennero il diretto controllo fino al 1968. La più conosciuta delle isole è quella di Iwo Jima dove si svolse una delle battaglie più cruente della seconda guerra mondiale nello scacchiere del Pacifico. Da diversi anni le isole costituiscono una attrazione turistica e naturalistica e anche i radioamatori organizzano periodiche spedizioni per attivare questo country che ha come prefisso JD1.  In questi giorni alcuni operatori stanno trasmettendo dall'arcipelago, in particolare JD1BMH operatore Hiroyuki, arriva con attimo segnale dall'isola di Chichijima. Ovviamente i pile up sono sempre molto affollati come si può ascoltare da questa registrazione effettuata sulla banda dei 20 metri.



The SSB operations on 20 meter band of JD1BMH, Ogasawara Archipelago, Japan 

2016-05-04

VINTAGE AUDIOCLIP, RADIO TACHIRA, VENEZUELA


Ancora fino agli anni 80 la banda dei 60 metri era ricca di emittenti radiofoniche sudamericane e africane. Questa banda insieme a quella dei 90 metri costituiva una riserva pressochè inesauribile di ascolti esotici dall'emisfero sud del pianeta, non a caso erano chiamate "bande tropicali". Non essendo ancora diffusa la radiodiffusione in modulazione di frequenza queste bande venivavo usate in massima parte dai servizi regionali delle singole nazioni per coprire aree molto estese e poco o per niente dotate di infrastrutture. Il Venezuela aveva diverse emittenti che diffondevano sulle bande tropicali e quelle che si ascoltavano con una certa facilità nelle notti dedicate al radioascolto erano Ecos del Torbes e RadioTachira,  entrambe con sede nella città di San Cristobal, Stato di Tachira. Proprio di Radio Tachira ho ritrovato nei giorni scorsi due registrazioni dei primi anni 80 con l'identificazione dell'emittente. 



Radio Tachira diffondeva in onde medie e sull'onda corta dei 4830 KHz, molto spesso il segnale che arrivava in Italia era davvero molto forte.
In questa seconda clip viene ricordato insieme all'identificazione il 50 anniversario della radiodiffusione tachirense.




You can listen to 2 vintage audioclips of Radio Tachira from Venezuela  that broadcast until the 80s  on the tropical band of 60 meters on the frequency of 4830 KHz.

2016-05-01

AUDIOCLIP, I 55 ANNI DI RADIO HABANA CUBA


In concomitanza delle celebrazioni ufficiali del Primo Maggio, Radio Habana Cuba sta celebrando il suo 55° anniversario. L'emittente iniziò le sue trasmissioni il primo maggio 1961 diventando la voce ufficiale della Cuba Rivoluzionaria. Nel corso del programma "Entre cubanos" gli speakers dell'emittente stanno leggendo i messaggi di felicitazioni e di auguri da tutto il mondo al collettivo di lavoro di Radio Habana Cuba. Questo il link per ascoltare in streaming la trasmissione:

Questo invece  è lo spot per la celbrazione della giornata internazionale dei lavoratori. Avrei voluto registrarlo sulle onde corte ma al momento della diretta la propagazione era chiusa quindi ho registrato dallo streaming via web dal sito di Radio Habana Cuba:

AUDOICLIP QUANDO VIENNA PARLAVA SPAGNOLO (E ANCHE UN PO ITALIANO)

QSLcard di Radio Austria
Per molti anni il Bulletin DX in lingua castigliana prodotto e presentato da Carlos Arturo Del Castillo e trasmesso in onde corte da  Radio Austria è stata una delle principali fonti di informazione sul mondo della radio per gli appassionati del radioascolto. Competente e affabile il presentatore e ricchi i contenuti che non si limitavano al puro aspetto tecnico dell'attività radiofonica, ma approfondivano gli aspetti politici, culturali e storici delle singole esperienze radofoniche narrate. Un paio di esempi; nel corso di una trasmissione dedicata alla BBC fece registrare da un collega della redazione di lingua inglese i versi del "Lilliburlero" il brano che l'emittente il World Service trasmetteva allo scoccare dell'ora, prima del Greenwich Mean Time e delle notizie. Questo per ricordare la storia di questo motivetto popolare legato alle guerre in  Iralnda. In un'altra occasione  Castllo lesse in trasmissione un racconto surreale sul radioascolto che narrava le vicende di un dxer ossessionato dal non riuscire ad ascoltare la radio del Qatar. Vale la pena che Radio Austria era solita confermare rapidamente con delle belle cartoline QSL e materiale vario sul mondo della radio. Personalmente conservo un corposo ciclostilato con il piano frequenze HFCC  del 1980. Queste trasmissioni venivano registrate su ausiocassetta e successivamente, con pazienza, si prendevano appunti sugli orari e frequenze da ascoltare. Un paio di giorni fa mettendo mano ad alcune audiocassette rimaste in un cassetto negli ultimi 36 anni ho ritrovato un paio di trasmissioni del Bulletin DX di Radio Austria e con il pc le ho registrate in formato mp3 così eccovi la voce di Carlos Arturo del Castillo che presenta il suo programma.



Si può comprendere quindi l'interesse e l'entusiasmo che seucitò negli ascoltatori italiani l'inserimento all'interno della trasmissione dx in lingia castigliana un segmento in lingua italiana prodotto e presentato da Stefano Mannelli. Il programma aveva cadenza mensile e anche di questa trasmissione ho ritrovato una registrazione, persumo dell'anno 1981. 

2016-04-25

WEEKLY TIPS FROM ROBERTO PAVANELLO

 1008 18/4 21.55 R. Girona - Catalano ID e pubblicità locale suff. 
 1350 17/4 16.50 I AM R. - info@iamradio.am IT Info mobilità buono
 1431 18/4 21.45 R. Sawa - Gibuti Arabo MX buono
 1512 20/4 16.45 ERA - Chania Greco MX suff.
 1530 18/4 21.40 VoA - Sao Tome' EE MX buono
 1593 18/4 21.15 R. Bretagne 5 - Quessoy FF MX buono
 1636 23/4 23.25 R. Montecarlo - montecarloradio@hotmail.com 
                                    Dutch ID e MX buono
 1648 23/4 23.30 R. Casablanca - ??? Dutch ID e MX buono
 3905 23/4 22.30 R. Underground - 
                                    radioundergroundsw@gmail.com EE ID e MX 
                                    buono
 3915 23/4 22.50 BBC - Singapore EE NX buono
 4775 23/4 03.45 TWR - Manzini Lomwe predica buono
 4885 23/4 22.45 R. Clube do Parà - Belem PP calcio suff.
 6070 23/4 11.30 SM R. Int. - info@shortwavecommunity.com EE ID e
                                   MX buono
 6150 23/5 16.15 R. Europa 24 - Datteln Tedesco ID e MX buono
 6160 23/5 23.10 CKZN - St. John's EE MX suff.
 6210 22/4 16.35 R. ACDC - radioacdc@gmail.com EE ID e MX buono
 6250 23/4 17.45 R. Freeline Int. - radiofreeline@hotmail.com EE ID e 
                                   MX buono 
 6275 17/4 09.40 R. Digital - digitalmw1650@hotmail.com EE ID e MX 
                                   buono
 6280 24/4 08.50 R. Merlin - radiomerlin@blueyonder.co.uk EE ID e 
                                    MX suff.
 6290 19/4 16.45 R. NMD - nmdradio@hotmail.com EE ID e MX suff.
 6295 24/4 08.30 R. Odynn - shortwaveman@gmail.com EE ID e MX 
                                    buono
 6305 17/4 09.45 R. Paardenkracht - paardenkracht@draait.nl EE ID 
                                   e MX buono
 6305 22/4 16.45 R. Telstar - dutchradio48@hotmail.com EE ID e MX 
                                    buono
 6600 18/4 21.10 Voice of the People - Seoul Coreano NX buono
 6845 23/4 16.35 R. Arcadia - arcadiawaves@gmail.com EE ID e MX 
                                    buono
 7495 22/4 17.40 Voice of Spring - iran@voiceofspring.com Farsi talk 
                                  buono
 6970 18/4 17.05 Italian BC - ibc@europe.com IT ID e MX buono
 9630 18/4 20.45 R. Aparecida - PP predica suff.
 9650 18/4 21.30 Voice of Korea - Pyongyang Giapponese MX buono
11735 18/4 16.45 Zanzibar BC - Arabo Corano buono
11750 18/4 21.00 KSDA - Guam Cinese predica buono
11860 18/4 21.05 R. San'a Riyadh Arabo MX buono

"WIRELESS" UN LIBRO SULL'AVVENTURA UMANA E SCIENTIFICA DI GUGLIELMO MARCONI

 La connessione globale che ormai diamo per scontata ha un inizio davvero avventuroso. In piena era positivista, verso la fine del secolo XIX, scienza, progetti “visionari”, politica e imprenditoria selvaggia fanno da sfondo all’avventura umana, tecnica e imprenditoriale di un ragazzo di campagna del bolognese, dal curriculum studi tutt’altro che brillante ma che ebbel’intuizione e il coraggio di dare compimento pratico a studi scientificiteorici e di laboratorio che i grandi scienziati del tempo, Maxwell e Hertz, avevano condotto su elettricità e magnetismo. Quel ragazzo era GuglielmoMarconi e oltre all’intuizione e alla “visionarietà” ebbe dalla sua un padre benestante, conservatore ma fiducioso nelle capacità del figlio e una madre di nobili origini irlandesi, la cui famiglia era bene introdotta nelle alte sfere politiche e commerciali della Gran Bretagna vittoriana. E’ questo lo scenario narrato nelle prime pagine di “Wireless”, una biografia dal ritmo incalzante scaturita dalla penna di Riccardo Chiaberge giornalista e scrittore che vanta al suo attivo diversi altri libri di divulgazione scientifica. Scrivere la biografia di una gloria nazionale come Guglielmo Marconi espone a molti rischi: da una parte si può cadere nella trappola dell'agiografia e dall’altra di esasperare i contenuti critici. In entrambi i casi il formarsi di fazioni l’un control’altra armata è inevitabile in un Paese dove ormai ci si divide su tutto, semplicemente per partito preso. In realtà Guglielmo Marconi prima che un’icona è una persona in carne e ossa con tutta la forza e la debolezza che da questo può scaturire. Personalmente ho molto apprezzato questa biografia di Chiaberge proprio perché mette in rilievo l’umanità di questo personaggio e senza erigere altari o gogne, ne mette in evidenza il genio e l’intelligenza ma anche le debolezze e i compromessi a cui è dovuto o voluto scendere. Ancora oggi ci sono accese polemiche di sapore nazionalistico e decisamente retrò sulla invenzione della radio. Nel libro vengono citati ovviamente anche gli altri studiosi a cui da più parti viene attribuita la paternità di questa invenzione, primo fra tutti il russo Popov, ma anche Tesla, l’indiano Bose e altri personaggi chehanno sperimentato la diffusione delle onde elettromagnetiche ma non ne hanno colto per tempo la potenzialità globale a livello pratico persi magari in prospettive troppo astratte per avere seguito.La forza di Marconi sta proprio nella sua “debolezza” accademica. Lui non ha seguito un corso di studi regolari, non si è mai laureato ma ha perseguito fin dagli esordi di Villa Griffone lo scopo di comunicare con le onde elettromagnetiche. Quando le comunicazioni senza fili diventeranno un business saranno in molti ad uscire dall’ombra e rivendicare la primogenitura di questo o quel dispositivo. Guglielmo Marconi però non è il povero emigrante Meucci al quale è stato fin troppo facile scippare il brevetto del telefono, lui alle spalle ha una famiglia ben introdotta nella società inglese di fine XIX secolo e lasciata la sfittica scena dell’italietta umbertina inizia oltremanica una carriera tecnica e imprenditoriale straordinaria. Grazie ai buoni uffici dello zio e i finanziamenti del padre fa brevettare le sue invenzioni e non si lascia trovare impreparato dalla controffensiva di buona parte dell’establishment britannico che vede come il fumo negli occhi questo strano italiano arrivato a dettar legge nella nazione più ricca e progredita d’Europa, per non parlare poi della guerra che contro di lui scatenano le compagnie dei cavi telegrafici transatlantici che vedono il loro business messo in serio pericolo. Questa è la parte più entusiasmante della biografia di Chiabergè con un mix di avventure tecniche, economiche e politiche che proiettano Marconi nell’Olimpo degli eroi moderni agli albori del XX secolo e che vedono la sua apoteosi con i tre punti della lettera “S” captati in maniera quasi fortunosa a Signal Hill sull’isola di terranova, la prima trasmissione transoceanica senza fili. Di pari passo viene anche narrata la vicenda umana di Marconi certamente non insensibile al fascino femminile con molte avventure, fidanzamenti annunciati con clamore e successivamente rotti e infine il matrimonio con Beatrice O’Brien, sua prima moglie, dalla quale avrà tre figli. Sulla vita sentimentale e familiare di Marconi Chiaberge non fa sconti: fu un marito e padre poco presente sia per i continui viaggi in tutto il mondo per installare le stazioni radio delle sue“Company” che per le numerose avventure collezionate ad ogni occasione. Tanti si ma anche qualche no eccellente come quello ricevuto dall’attrice Francesca Bertini considerata all’epoca la donna più bella del mondo. Tra amori più o meno clandestini, litigi con la moglie Beatrice, esperimenti esaltanti e feroci battaglie legali per i brevetti si arriva al 1909 con l’assegnazione del premio Nobel perla fisica condiviso suo malgrado col grande scienziato tedesco Karl Ferdinand Braun che aveva condotto ricerche analoghe a quelle di Marconi che tra l’altro condurranno alcuni decenni dopo alla realizzazione dei primi apparecchi televisivi. Proprio per affrancarsi dal monopolio Marconi il reich guglielmino impone la fusione di tutte le aziende elettroniche tedesche che confluiscono nella Telefunken. Si può quindi ben immaginare lo stato d’animo con il quale i due rivali ritirano insieme l’ambito premio ! Nel 1912 il nome di Marconi viene trascinato in un affaire di insider trading. In vista di una imminente commessa da parte del governo britannico un dirigente della sua company fa acquistare ad alcuni ministri del governo incarica delle azioni della società che dopo l’assegnazione dell’appalto vanno alle stelle. Ne nasce una campagna politico scandalistica che termina con due commissioni d’inchiesta e una classica auto assoluzione dei ministri interessati. Viene altresì appurato che Marconi non ha avuto nessun ruolo in questa vicenda e la sua reputazione non ne soffre. Il 1912 è anche l’anno dell’affondamento del Titanic. Marconi e la sua famiglia sono stati invitati dalla società armatrice per il viaggio inaugurale ma per una serie di circostanze ne lui ne la moglie salgono sul lussuoso transatlantico. Dopo la tragedia del Titanic governi e compagnie assicurative impongo l’installazione obbligatoria di stazioni ricetrasmittenti su tutte le navi che superano una certa stazza e così crescono fama e guadagni. Il vero spartiacque della vita di Guglielmo Marconi è costituito dalla prima guerra mondiale. Marconi vi partecipa come ufficiale e ovviamente cura tutto ciò che riguarda le comunicazioni radio dell’esercito italiano. Nel primo dopoguerra viene inviato da Giolitti a Fiume per cercare di convincere il suo amico Gabriele D’Annunzio a desistere dall’avventura istriana e invece Marconi una volta sul posto incita l’amico poeta a tenere duro anche con un pubblico proclama. Dopo la marcia su Roma Marconi aderisce al partito nazionale fascista, instaura un rapporto diretto con Mussolini che non esiterà negli anni a venire a utilizzare massicciamente la figura dell’inventore per la propaganda di regime. E’ la fase conclusiva della sua vita. La più triste,specie se la paragoniamo alle esaltanti realizzazioni di qualche decennio prima. La sua vita privata è in fase discendente. Proprio nel territorio ancora libero di Fiume, dove è ancora consentito, divorzia da Beatrice O’Brien che dopo 20 anni di matrimonio proprio non ne può più di quel marito as
sente e donnaiolo. Nei ranghi del regime Marconi si trova bene anche se, per citare Mozart, a lui viene destinato “molto onor, poco contante”. Una legge “ad personam” mette fine alla vicenda del fallimento della “Banca di sconto” di cui l’inventore è presidente e inizia la scalata all’Accademia d’Italia e al CNR. Operando in queste due istituzioni Marconi cerca di ridare fiato alla ricerca e all’industria nazionale, cerca di favorire come può Enrico Fermi e il suo gruppo di via Panisperna, ma al di là dell’enfasi nazionalistica con cui viene pubblicamente osannato, di risorse pe rla scienza nazionale ne vedrà ben poche. E’ in questo periodo che Marconi lavora sul sistema di radiolocalizzazione a microonde che negli anni a venire verrà perfezionato e denominato radar. Una leggenda popolare, peraltro alimentata dal regime, vuole che lo scienziato stia lavorando a un misterioso “raggio della morte” una terribile arma segreta che dovrebbe far tremare i nemici dell’Italia.Un altro corposo capitolo di gossip è costituito dal suo secondo matrimonio con la nobildonna romana Maria Cristina Bezzi Scali che comporta un laborioso annullamento del primo matrimonio da parte della Sacra Rota e la sua conversione al cattolicesimo con buona pace della ormai defunta madre che lo aveva educato secondo i principi della confessione valdese. Nel 1935 fa un altro tour all’estero per perorare le ragioni dell’Italia nell’occupazione dell’Etiopia e in Inghilterra la “sua” BBC gli nega addirittura i microfoni. La parabola di Marconi è ormai nella fase discendente. La salute lo sta gradualmente abbandonando e i problemi cardiaci si fanno sempre più frequenti. Attorno a se vede che dei progetti ambiziosi che aveva nutrito per la scienza italiana si sta realizzando ben poco e sul fronte politico mal sopporta l’avvicinamento dell’Italia alla Germania. In questa situazione quanto altro tempo avrebbe resistito in Italia ? Tre giorni prima di morire il 17 luglio 1937 Marconi si reca a Castel Gandolfo dove ha un colloquio privato con Pio XII. Di cosa abbiano parlato non si sa nulla e la figlia Degna ha poi sostenuto che al pontefice Marconi avrebbe espresso i suoi dubbi se rimanere o no in Italia, mentre il deputato laburista inglese George Landsbury che lo aveva incontrato ai primi di luglio afferma che era preoccupato perché temeva che il suo genio scientifico venisse usato per creare strumenti di distruzione. E’ l’ultimo mistero marconiano, il suo cuore cessa di battere il 20 luglio 1937 consegnando l’uomo Marconi alla storia. Quello che la sua avventura umana e professionale ci ha lasciato in eredità non sono tanto i brevetti, le invenzioni o gli strumenti tecnici quanto il concetto di connessione globale, quel “wireless” appunto, che oggi ci accompagna nella nostra quotidianità. 
F.C.